In Italia diremo addio a bicchieri e palloncini monouso

L’Italia probabilmente sarà il primo Pese europeo a bandire bicchieri e palloncini monouso che sono tra le principali fonti di inquinamento e troppo pericolosi per gli abitanti dei nostri mari e oceani.

Pensando ai palloncini vengono subito in mente le feste di compleanno per i bambini, archi di tutti i colori e svolazzi (e scoppi) da tutte le parti.

Da animatrice di feste ho perso il conto di quanti ne ho gonfiati, quante spade, pistole, cagnolini, cuori e fiori ho creato. Ogni volta con un sussulto quando scoppiavano: il bambino in lacrime che arrivava e mi chiedeva di rifarne un altro che poi sarebbe scoppiato e riscoppiato ancora e ancora. Ma non riuscivo mai a dire di no. Spiegavo loro che nei palloncini c’era una magia e funzionava solo col sorriso dei bambini: le lacrime rompevano la magia, il palloncino non si gonfiava e non potevo modellarlo, quindi non sarebbe potuto tornare a giocare con gli altri bambini impugnando con la sua scultura di palloncino. E così le lacrime lasciavano spazio ai sorrisi.

Tuttavia non sono mai stata attratta dagli archi di palloncini. Ho sempre preferito altri tipi di addobbi. Però continuo a giocare a “non deve cadere il palloncino” e ogni Ferragosto i gavettoni sono immancabili.

Archiviati i ricordi felici da bambini, occorre anche fare i conti con la realtà: i palloncini gonfiabili inquinano tantissimo e sono al terzo posto tra i rifiuti più pericolosi per foche, tartarughe e uccellini marini.

Pertanto l’Italia ha deciso di bandirli. Ma non sono l’unico oggetto di festa ad essere incriminato: via anche (e aggiungo finalmente) i bicchieri di plastica.

Questa iniziativa parlamentare è stata promossa dall’associazione Marevivo: solo in Italia vengono consumati tra i 6 e i 7 miliardi di bicchieri di plastica monouso all’anno, cioè tra i 16 e i 20 milioni al giorno.  Un dato che fa veramente girare la testa se si pensa alla nostra cara Terra.

Attualmente è solo una proposta. L’iter parlamentare non si è ancora concluso, anche se non sembrano esserci impedimenti al varo della legge. L’emendamento è stato infatti già approvato in commissione Ambiente e in commissione Affari europei in Senato e inserito nel disegno di legge che passerà ora alle Camere per il voto, e in caso di approvazione finale consentirebbe all’Italia di essere all’avanguardia tra gli altri paesi europei.

Un’avanguardia che ci piace tantissimo!

Speriamo di poter essere il traino europeo (e mondiale) di questa lotta alle plastiche monouso ancora di largo consumo.

Fortunatamente in commercio esistono già valide soluzioni alternative ai bicchieri di plastica monouso: troviamo infatti quelli biodegradabili… ( https://amzn.to/3cJzq9c )

Per i palloncini non ho ancora visto un sostituto. Almeno per i gavettoni di Ferragosto! Va beh li faremo con le secchiate d’acqua in vecchio stile. O forse sarebbe meglio trovare un altro divertimento piuttosto che sprecare acqua?

Fonte: http://bit.ly/fontetouringclub

Pubblicato da luisa vernelli

Attrice, speaker radiofonica per Radio Sange in cui conduce "Weekend Lulu" un programma di buone notizie on onda ogni weekend. Fin da piccola si riempiva le tasche delle giacche e pantaloni con carte, fazzoletti e altri rifiuti pur di non buttarli mai in terra! "Se vuoi cambiare il mondo diffondi il bello per far sì che si moltiplichi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: