La Nuova Zelanda combatte l’inquinamento a scuola!

Le scuole della Nuova Zelanda hanno una nuova materia di studio: come inquinare meno! Perché l’educazione ambientale va insegnata e applicata fin dai banchi di scuola.

Gli scioperi contro i cambiamenti climatici sono iniziati a scuola, o meglio dire fuori dalle aule con i #fridayforthefuture e le giovani generazioni hanno risposto molto bene dimostrando grande attenzione per il problema ambientale. Ma non basta. Occorre fare qualcosa in più.

Se gli scioperi per l’ambiente hanno sicuramente smosso le coscienze, occorre anche passare ad un piano attivo concreto mentre si aspettano cambi di rotta da parte delle grandi potenze.

Così la Nuova Zelanda ha lanciato una nuova materia di studio: delle ore dedicate a come ridurre l’inquinamento, come mangiare in modo più sostenibile e quali azioni e comportamenti adottare nella vita di tutti i giorni per ridurre il riscaldamento globale e inquinamento. Un atteggiamento attivo e non passivo per sentirsi davvero utili!

Una vera e propria “alfabetizzazione climatica” che parte dai banchi di scuola.

Le nuove generazioni, attente al problema dei cambiamenti climatici, hanno anche modo di informarsi grazie ad internet ed è giusto guidarli e accompagnarli verso un cambiamento che non può più essere rimandato.

Chissà che presto non saranno i bambini a educare e rimproverare noi “grandi” per gli atteggiamenti scorretti verso la nostra bellissima Terra.

Compiere azioni concrete nella quotidianità. Ognuno nel suo piccolo può fare concretamente qualcosa. Le soluzioni green sono alla portata di tutti e spesso a costo zero! Per salvaguardare il nostro Pianeta occorre soprattutto buon senso.

Pubblicato da luisa vernelli

Attrice, speaker radiofonica per Radio Sange in cui conduce "Weekend Lulu" un programma di buone notizie on onda ogni weekend. Fin da piccola si riempiva le tasche delle giacche e pantaloni con carte, fazzoletti e altri rifiuti pur di non buttarli mai in terra! "Se vuoi cambiare il mondo diffondi il bello per far sì che si moltiplichi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: